La cistite è un disturbo della vescica che colpisce principalmente, ma non unicamente, le donne e può manifestarsi in forma batterica o in forma abatterica. Riconoscere la cistite, però, non è sempre facile: uno dei disturbi con cui è più facile confonderla è la sindrome del colon irritabile che, come la cistite, comporta spesso minzioni frequenti e dolori addominali nella zona corrispondente alla vescica.

Come anticipato, la cistite può essere batterica o abatterica: nelle donne viene provocata spesso dallo spostamento di batteri dall’apparato genitale o intestinale che, tramite l’uretra, risalgono fino alla vescica. I sintomi più frequenti sono relativi a problemi nell’urinare, in particolare bruciore durante la minzione e lo stimolo continuo a svuotare la vescica.

In forma acuta, oltre ai precedenti sintomi, si può aggiungere anche febbre e sangue nelle urine.

L’insogere della cistite è favorito anche da alcune abitudini: una delle principali è quella di bere poco e di conseguenza trattenere la minzione, provocando quindi un accumulo di urina e di batteri che non vengono sufficientemente “diluiti” in acqua.

Altre abitudini pericolose che potrebbero provocare cistite sono indossare a lungo indumenti intimi non traspiranti, costumi da bagno bagnati oppure effettuare un’igiene intima non accurata.

Il primo passo per riconoscere la cistite, una volta che siano presenti i sintomi, è svolgere un esame chiamato urinocoltura: se risulta un valore superiore ai 100.000 UFC/ml, allora è in atto un’infezione, che in genere viene curata con un ciclo di antibiotici a largo spettro.

Esistono anche altre forme di cistite che vanno indagate con esami più approfonditi: per questo è indispensabile rivolgersi sempre ad un medico specializzato in Urologia, in grado di effettuare una diagnosi corretta del disturbo e di procedere con le terapie più appropriate.

Per qualsiasi dubbio sulla salute della tua vescica o per prendere un appuntamento, puoi rivolgerti con fiducia al dr. Quarto, andrologo e urologo a Napoli, Cassino e Catanzaro: segui il link per contattarlo!