Il trattamento dello Studio medico del Dott. Quarto con onde d’urto a bassa intensità ha dimostrato di migliorare, in maniera sostanziale, il problema della vascolarizzazione nella disfunzione erettile.

In tre casi su quattro, la disfunzione erettile ha origini di tipo vascolare, non consentendo ai corpi cavernosi presenti nel pene di irrorarsi come dovrebbero.

La disfunzione erettile avviene quando non è consentito raggiungere o mantenere un’erezione ottimale del pene per il rapporto sessuale. Le cause possono essere molte e di ordine diverso, ma nel 75% dei casi hanno origine nell’incapacità da parte dei tessuti di garantire una corretta vascolarizzazione nei corpi cavernosi presenti nell’organo sessuale maschile.

Questi, al momento dell’erezione vengono irrorati da una maggiore quantità di sangue che affluisce dalle arterie, andando così a riempire le cavità e aumentandone il volume del pene sino a raggiungere l’erezione.

Medicina rigenerativa con le onde d’urto a bassa intensità

A causa della peculiare struttura organica, i corpi cavernosi sono molto sensibili ai trattamenti di risonanza utilizzati dalla medicina rigenerativa per riattivare e stimolare i tessuti.

Partendo da questa base di osservazione lo Studio Medico del Dott. Quarto ha avviato un protocollo medico per la cura della disfunzione erettile, mediante l’utilizzo delle onde d’urto a bassa intensità.

La risposta dei tessuti è ottimale in quanto i corpi cavernosi presenti all’interno del pene fanno da cassa di risonanza ai trattamenti effettuati con onde d’urto, assimilando immediatamente il plasma ricco di piastrine (PRP) prelevate direttamente dal sangue del paziente (abbattendo in questo modo qualsiasi problema di rigetto) che viene irrorato all’interno delle cavità anatomiche.

In questo modo i tessuti dei corpi cavernosi dimostrano una forte capacità rigenerativa, andandosi a riparare e rigenerare mediante le piastrine iniettate con una combinazione di PRP e terapia ad onde d’urto a bassa intensità, che ne assicurano una corretta e omogenea assunzione da parte dei tessuti.

I risultati di questo studio hanno dimostrato un miglioramento dell’attività di erezione, in quasi il 70% dei pazienti seguiti dallo Studio medico del Dott. Quarto a Napoli.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *