Il disturbo della disfunzione erettile colpisce più 3 milioni di italiani, con un’incidenza che supera il 10% della popolazione di sesso maschile; per la maggior parte di essi la terapia con onde d’urto si rivela quella più adatta.

I risultati del follow-up condotto su un campione di circa 100 pazienti tra i 18 ed i 65 anni nei centri ospedalieri e universitari di Napoli, Firenze, Bari, Trento e Trieste, hanno dimostrato un’incredibile efficacia nella cura della disfunzione erettile con la terapia con onde d’urto a bassa intensità

Dallo studio alle prime applicazioni terapeutiche

La cura della disfunzione erettile con terapia ad onde d’urto a bassa intensità è stata sperimentata per la prima volta in Israele e sfrutta le pregresse conoscenze di terapie analoghe applicate nel trattamento della calcolosi renale.

Lo studio italiano ha confermato gli ottimi risultati ottenuti già in altri Paesi, accelerando così l’immissione di questa terapia nelle strategie applicabili dagli urologi per curare i principali fattori di disfunzione erettile.

La principale causa della disfunzione erettile

Nell’80% dei casi la disfunzione erettile è dovuta ad una disfunzione del tessuto erettile del pene, ovvero all’atrofizzazione del tessuto cavernoso responsabile dell’erezione mediante l’irrorazione da parte dei vasi sanguigni.

La terapia ad onde d’urto a bassa intensità consente di rigenerare tali tessuti recuperando l’efficienza funzionale e restituendo al paziente l’erezione spontanea, riattivando il tessuto cavernoso atrofico, stimolando la circolazione sanguigna del pene e “riaccendendo” le cellule preposte alla formazione di nuovi vasi sanguigni.

Applicazione del trattamento ad onde d’urto

La terapia consiste nell’applicazione di sensori direttamente sul pene, i quali rilasciano onde sonore ad alta frequenza che, grazie al principio fisico della risonanza, vanno ad agire direttamente sui tessuti che rispondono alla determinata onda elettromagnetica.

Gli studi hanno dimostrato che la cura della disfunzione erettile con onde d’urto presenta un grado di soddisfazione del 70% del campione, con una terapia che prevede sei sedute di 10 minuti ciascuna.

Altro fattore di estremo rilievo nelle terapie con onde d’urto è la completa assenza di effetti collaterali, presenti invece nei trattamenti farmacologici per la cura della disfunzione erettile, e la completa assenza di dolore sulla zona stimolata; l’efficacia della cura e l’assenza di controindicazioni fanno della terapia ad onde d’urto di una vera e propria rivoluzione nel trattamento della disfunzione erettile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *