È molto frequente sentir parlare di menopausa, vale a dire quel periodo nella vita di ogni donna in cui cessa la capacità riproduttiva con la sparizione delle mestruazioni: un periodo per alcuni versi simile, del tutto naturale, avviene anche nell’uomo e prende il nome di Andropausa o sindrome da carenza di testosterone, che ha come conseguenza il calo della capacità sessuale maschile e non solo. Vediamo quindi quali sono i principali sintomi dell’andropausa e i campanelli d’allarme a cui fare attenzione.

L’Andropausa è un fenomeno che si verifica indicativamente a partire dai 50-55 anni (a volte anche prima) e che ha la sua massima incidenza intorno ai 65-70 anni. Si tratta di un processo del tutto naturale a cui, prima o poi, è soggetto ogni uomo: sono cambiamenti ormonali che si sviluppano lentamente e non sempre sono immediatamente percepibili.

Avere semplicemente un livello basso di testosterone nel sangue non è necessariamente indice di andropausa, infatti sono diversi i cambiamenti corporei che possono verificarsi:

  • nella sessualità. Un calo della libido, una maggior difficoltà nell’erezione, un’eiaculazione più debole sono alcuni dei segnali più facilmente riconoscibili, che però si verificano sempre in maniera graduale;
  • nel fisico. La diminuzione del testosterone può comportare perdita di massa muscolare, perdita di peli, ginecomastia;
  • nell’umore, con maggior stanchezza e irritabilità;
  • nel sistema cardiocircolatorio e nervoso, con vampate di calore, sudorazione e disturbi del sonno

Si può prevenire l’andropausa?

Si tratta di un processo naturale, tuttavia è possibile rallentarlo, mitigando i sintomi dell’andropausa con l’aiuto di uno specialista andrologo.

In assenza di specifiche controindicazioni quali ad esempio cancro alla prostata, malattie cardiache, renali ed epatiche, si può procedere ad un’integrazione di testosterone, che può essere effettuata tramite iniezioni, capsule, gel e patch.

Migliorare il proprio stile di vita è sicuramente d’aiuto per contrastare i sintomi dell’andropausa: evitare sovrappeso e obesità, moderare il consumo di alcol, bere almeno 2 litri d’acqua al giorno, fare esercizio fisico e ridurre lo stress sono tutti accorgimenti in grado di prevenire l’andropausa.